CROMO TRIOSSIDO: AUTORIZZATI CINQUE DEI SEI USI

Riportiamo di seguito il comunicato stampa di CTACSub che conferma la decisione della Commissione Europea di autorizzare 5 dei 6 usi del triossido di cromo per i quali era stata presentata domanda autorizzatoria.
L’autorizzazione scadrà il 21 settembre 2024.

 

COMUNICATO STAMPA - 22 DICEMBRE 20201

CTACSub (CTAC Submission Consortium) 2 è lieto di confermare che dopo una procedura durata più di cinque anni e due votazioni a maggioranza di un comitato REACH qualificato nel febbraio 2019 e ottobre 2020, rispettivamente, la Commissione Europea ha finalmente autorizzato cinque dei sei usi essenziali del triossido di cromo (EC 215-607-8; CAS 1333-82-0) per i quali era stata presentata la domanda.

Questi usi sono: Uso 1 (formulazione); Uso 2 (cromatura dura); Uso 4 (trattamento delle superfici settore aeronautico e aerospaziale); Uso 5 (trattamenti superficiali vari); e Uso 6 (passivazione dell'acciaio stagnato -ETP).

Il periodo di revisione per tutti gli usi scadrà il 21 settembre 2024, quindi 7 anni dopo la Sunset Date del triossido di cromo ai sensi dell'allegato XIV del REACH.

Per il restante uso ancora in sospeso, ovvero la cromatura funzionale con carattere decorativo (cosiddetto Uso 3), su richiesta della Commissione Europea, il 24 settembre 2020 il CTACSub ha presentato a ECHA un Piano di Sostituzione. Tale piano si basa sul contributo di oltre 870 utilizzatori a valle per l’Uso 3.
L’auspicio è che l'ECHA e la Commissione Europea esaminino rapidamente il Piano di sostituzione e procedano all'autorizzazione all'Uso 3 nel 2021.

Le decisioni di autorizzazione 3 contengono una serie di condizioni che sarà difficile rispettare, anche in merito ai tempi. Tra gli altri, i titolari delle autorizzazioni dovranno produrre nuovi scenari di esposizione e inserirli nelle schede di dati di sicurezza modificate da fornire agli utenti a valle entro il 18 marzo 2021, perché possano essere applicati senza indebito ritardo. Questo lavoro è in corso. Gli utenti a valle dovranno effettuare il controllo dell’esposizione dei lavoratori e il monitoraggio ambientale annuale, per la prima volta al più tardi entro il 18 giugno 2021.

Il CTACSub pubblicherà a breve una nuova sezione di Q&A per assistere nell'implementazione; è anche opportuno fare riferimento alle schede di buone pratiche già disponibili. I documenti sono disponibili su www.jonesdayreach.com. 

Ursula Schliessner, Jones Day, Chair e Consortium Manager di CTACSub spiega: “I titolari delle autorizzazioni ora collaboreranno attivamente con gli utenti a valle per implementare le decisioni di autorizzazione. Il successo dell'attuazione dipenderà fortemente da quanto gli utilizzatori a valle forniranno all'ECHA dati di monitoraggio completi e accurati".

Per quanto riguarda il futuro, CTACSub ha recentemente deciso di continuare il suo lavoro e presenterà un rapporto di revisione.

Dato che negli ultimi sei anni i requisiti normativi per ottenere l'autorizzazione sono diventati sempre più esigenti, il successo del rapporto di riesame dipenderà in ultima analisi dalla qualità e rappresentatività delle informazioni fornite dagli utenti a valle. Per questo motivo, CTACSub richiederà la collaborazione fattiva e finanziaria di TUTTI gli utenti a valle che desiderano essere coperti dal rapporto di revisione (e quindi dalla proroga dell'autorizzazione). Per ulteriori informazioni sulla partecipazione al rapporto di revisione, si prega di consultare le domande e risposte e la comunicazione separata che saranno pubblicate a gennaio 2021.

____

1 Per ulteriori informazioni, contattare il CTACSub Consortium Manager uschliessner@jonesday.com, tel. +32 2-6451460 o consultare il sito www.jonesdayreach.com

2 I titolari dell'autorizzazione sono: Atotech Deutschland GmbH, Boeing Distribution Inc., Chemservice GmbH, CROMITAL S.P.A., Elementis Chromium LLP, MacDermid Enthone GmbH e Prospere Chemical Logistic OÜ.

3 Il testo della decisione di autorizzazione sarà allegato alle domande e risposte.